Logo Mooskins
Banner Mooskins Sponsor

FINALE

lu, 17.feb

MSK Mooskins Vercelli 56  
CAN 47
COMMENTO | REFERTO | FOTO

FINALE

gi, 20.feb

MON 63  
MSK Mooskins Vercelli 44
COMMENTO | REFERTO | FOTO

ma, 25.feb

h 21.00

Vercelli
MSK Mooskins Vercelli -  
RBO -
COMMENTO | REFERTO | FOTO

gi, 27.feb

h 21.00

S.Giorgio
GRV -  
MSK Mooskins Vercelli -
COMMENTO | REFERTO | FOTO
A.S.D. Basket Mooskins Vercelli
23 Ott 2018
P icon

Il finale al cardiopalmo rovina il debutto dei Mooskins

Mooskins Vercelli - Virtus Casale 46-47
(parziali: 15-12, 13-18, 14-11, 4-6)

Mooskins Vercelli:
(00) Matteo Pirosa 2 p.ti, (2) Andrea Leone 1 p.to, (3) Davide Simone 12 p.ti, (10) Dario Gobbo 5 p.ti, (14) Andrea Giaccone, (17) Luca Nicolazzini 2 p.ti, (18) Fabrizio Sereno 6 p.ti, (20) Luca Reiser 6 p.ti, (23) Andrea Motti, (24) Andrea Gobetti, (27) Pietro Reale, (34) Manuel Marzolla 12 p.ti.
Allenatore: Edoardo Pessano.

Virtus Casale:
(4) L. Maiorana 4 p.ti, (7) A. Prete 6 p.ti, (8) A. Montarolo 13 p.ti, (11) G. Basile 6 p.ti, (12) G. Ferrittu, (13) A. Imarisio 6 p.ti, (14) T. Sajeva, (14) A. Cigliano, (20) R. Indalezio 1 p.to, (21) M. Natta 11 p.ti.
Allenatore: M. Visconti.

Arbitro: sig. Gentile Tomas.

Debutto in Promozione dal sapore amaro per i Mooskins, che escono sconfitti dalle mura amiche della “Pertini” davanti ad una buona Virtus Casale.
E’ stata una partita giocata punto a punto e dal finale thrilling, con un doppio tentativo dei Mooskins sulla sirena, ma - suspense a parte - si sono visti anche tanti errori, da entrambe le parti e specialmente nel 4° periodo, strascichi probabilmente di un ritmo partita giustamente ancora da rodare dopo la pausa estiva.

Le due squadre scendono sul parquet con le mani ancora caldissime dal riscaldamento: i primi tiri sono di fatto delle sentenze e le cifre del punteggio salgono presto. Dopo l’all-in iniziale le percentuali calano verso la media poi mantenuta almeno per 30’, ma resta alta l’intensità di gara, in special modo durante fase difensiva. Mooskins e Virtus si sporcano palloni vicendevolmente e far arrivare la palla sotto canestro diventa arduo; quando poi si riesce a servire una giocata in area, le maglie strette costringono a percentuali basse (7/22 e 9/25 saranno le medie a fine gara nel solo pitturato).
Il tema della gara procede anche nei due quarti a cavallo dell’intervallo, con le due antagoniste che si rincorrono nel punteggio a suon di micro-break che fanno mettere la testa avanti prima ad una e poi all’altra squadra. Casale chiude in vantaggio il primo tempo (28-30) ma sono invece gli arancio-blu a partire avanti nell’ultimo quarto (42-41).
Il periodo finale, come detto prima, fa invece storia a sé, almeno sotto il profilo dei punti realizzati e della manovra in generale. Complice forse il punteggio in assoluto equilibrio e la smania di portare a casa il risultato in ogni modo, le due squadre si scornano senza riuscire a trovare soluzioni più ortodosse. Ad eccezione di un libero a testa per Reiser e Gobbo e del canestro agevole del pareggio di Prete, tra tiri forzati o sfortunati e palle perse, per ben 8’ ed una ventina abbondante di possessi la palla non entra in nessuno dei due canestri. La situazione non cambierà nemmeno negli ultimi 2’, anzi; aumentando le palpitazioni da overtime imminente il gioco si fa ancor più confuso. Natta porta avanti i suoi sul 44-45, Marzolla risponde in penetrazione prima del nuovo canestro di Natta per il 46-47 a 1’ dal termine.
Nell’ultimo giro di cronometro, a cavallo tra i 2 time-out chiamati dai due coach, c’è spazio ancora per un errore al tiro per parte, una rimessa invalidata dai Mooskins a 10” dalla termine e due liberi sbagliati dagli ospiti. La girandola di azioni ed errori porta l’ultimo possesso in mano moskina; coach Pessano con l’ultimo time-out a disposizione, ad una manciata scarsa di secondi dal fischio della sirena, disegna buona rimessa per l’ultimo assalto che arriverà in mano a Simone per un buon tiro, uscito di un nulla. Leone lotta e conquista il rimbalzo offensivo sotto canestro ma deve rilasciare subito il pallone a discapito della mira: la palla compie un doppio rimbalzo tra ferro e tabellone e chiude la sua parabola senza attraversare la retina.

Complimenti quindi a Casale per la vittoria: per bocca del suo coach non si può certamente dire che la Virtus abbia cercato la vittoria con più intensità dei Mooskins - entrambe le squadre hanno giocato male l’ultimo periodo - ma è riuscita a portarsi a casa la posta, e questo è ovviamente un plus.

Sia i moskini che i nero-stellati erano consci che sarebbe stato un debutto non agevole contro avversari di qualità, e così è stato. Per i Mooskins quindi arriva una sconfitta che, pur con la sensazione di aver malamente sprecato un quarto, non lascerà strascichi. Il debutto in campionato è sempre una gara a sé, a maggior ragione quando si riparte con un gruppo in parte rinnovato. Sotto quindi con il lavoro, a mente libera, in preparazione della gara di martedì contro la Fenix Aosta.

Avanti Mooskins!!!


Leggi il PLAY-BY-PLAY della gara

Leggi lo SCOUT della gara

Guarda il GRAFICO della gara

Interazioni

Aggiungi il tuo commento qui sotto:

Nome:
Codice:

Security Image


Smile:
smile crying wassat tongue wink rolling angry cool grimace hmm embarrassed dizzy devil mooskins basket fire party collision top biceps thumbsup horns clapping 
Testo:
   


Content Management Powered by CuteNews