Logo Mooskins
Banner Mooskins Sponsor

FINALE

ve, 31.mag

HUR 44  
MSK Mooskins Vercelli 49
COMMENTO | REFERTO | FOTO

FINALE

lu, 3.giu

MSK Mooskins Vercelli 65  
ASC 62
COMMENTO | REFERTO | FOTO

lu, 10.giu

h 21.00

Vercelli
MSK Mooskins Vercelli 45  
PAT 43
COMMENTO | REFERTO | FOTO

FINALE

gi, 20.giu

BKT 55  
MSK Mooskins Vercelli 48
COMMENTO | REFERTO | FOTO
A.S.D. Basket Mooskins Vercelli
11 Feb 2018
P icon

Termina con una sconfitta il girone d’andata della Promozione

River Borgaro - Mooskins Vercelli 59-45
(parziali: 16-15, 14-7, 8-8, 21-15)

River Borgaro:
(4) L. Brizzi 9 p.ti, (5) D. Marcon 4 p.ti, (6) R. Colangelo 2 p.ti, (7) R. Finali 2 p.ti, (8) A. Galizia 6 p.ti, (9) U. Carlin 10 p.ti, (10) M. Colonna, (13) M. Di Lorenzo 2 p.ti, (14) A. Mariotti 11 p.ti, (16) F. Lomater 6 p.ti, (17) F. Picco 5 p.ti, (18) D. Castiglioni 2 p.ti.
Allenatore: R. Finali.

Mooskins Vercelli:
(2) Andrea Leone 9 p.ti, (3) Davide Simone 5 p.ti, (7) Andrea Deandreis 7 p.ti, (22) Francesco Bisiach 4 p.ti, (24) Andrea Gobetti 3 p.ti, (25) Stefano Turcolin, (27) Dario Gobbo 17 p.ti, (28) Mario Borri, (30) Alberto Alessio.
Allenatore: Paolo Ziino.

Arbitri: sigg. Roccati Marco e De Nigris Enrico.

I Mooskins, con rotazioni risicatissime, escono con una sconfitta dal difficile Palazzetto di Borgaro.
Qualche rimpianto - o sollievo, a seconda di come la si voglia vedere - arriveranno, a gara chiusa, dagli altri campi del torneo, con le cadute di due delle capolista: Unisport e C.U.S. Torino, per quello che si sta dimostrando un girone sempre più enigmatico e combattuto.
Con la vittoria di ieri sera infatti i bianco-rossi di Borgaro raggiungono in vetta il gruppone formato da Eagles, cavagnolesi, cussini e venariesi e, con una gara ancora da disputare (come anche gli Eagles), potrebbero ambire a chiudere davanti a tutti il girone di andata.

Nell’ultima trasferta prima del giro di boa, terza nelle ultime quattro gare, i Mooskins partono bene e, pur patendo l’avvio sprint del bianco-rosso Mariotti (7 dei suoi 11 punti totali arrivano in striscia proprio all’avvio), sviluppano agilmente il proprio gioco. Storicamente temuto in quel di Borgaro, il bomber moskino Simone fatica ad entrare in gara, limitato dalla marcatura che non lesina talvolta qualche contatto duro. Ci pensano allora Gobbo e Deandreis a sbloccare la gara degli arancio-blu; Mariotti però è in gran forma e Borgaro prova un primo allungo portandosi sul 9-3. Leone non ci sta e prende la squadra per mano: in un paio di minuti realizza 8 punti consecutivi per i Mooskins, per un break di 0-8 che li porta avanti di un possesso. Ancora Deandreis e Gobbo a realizzare gli ultimi 4 punti del quarto per i ragazzi di coach Ziino, ma sulla sirena di nuovo Mariotti realizza il suo 10° punto del periodo con una bomba che riporta in testa i padroni di casa 16-15.
Dopo la prima sosta i Mooskins, con il primo centro di Simone, torneranno ancora avanti di un punto, per quello che sarà poi l’ultimo vantaggio della gara: ritornati a condurre infatti, i giocatori del River manterranno il pallino per tutta la partita. Con la gara comunque in bilico Leone, al momento il più in palla dei suoi, commette il suo 3° fallo e, con ancora 25’ di gioco da disputare, è costretto a lasciare precauzionalmente il campo. I Mooskins faticano a trovare un gioco proficuo, mentre Borgaro sembra non sbagliare nulla: il 100% di realizzazioni casalinghe che seguiranno arrivano a portare avanti i padroni di casa di 10 lunghezze e i 7 punti divisi tra Deandreis e Gobbo serviranno solamente per mantenere i compagni in corsa per la seconda metà gara. Sul 30-22 dell’intervallo lungo la gara rimane comunque aperta.
Quattro punti in apertura di ripresa sono un toccasana per provare a ribaltare l’inerzia della gara ma si segna poco, da ambo le parti, e a quei primi punti non non segue in realtà una successiva conferma. Borgaro allunga nuovamente fino al +11, poi un libero di Deandreis e una tripla in chiusura di Simone permettono di impattare almeno il parziale del quarto: 8-8 nei 10’ di gioco del 3° periodo, ma i Mooskins sono ancora sotto di 8 lunghezze e con Leone, unico lungo di ruolo, nuovamente a rischio foul-out.
Sul 38-30 all’inizio dell’ultimo periodo un Gobbo in gran serata regala una nuova speranza di riaprire la gara con un gioco da 3 punti ottimamente concretizzato. Borgaro è cinica e aggressiva però, con una difesa attenta e spesso assai dura (le saranno fischiati contro ben 13 falli di squadra nel solo 4° tempo), riesce a mantenere le distanze di sicurezza. Leone, dalla lunetta, realizzerà il suo ultimo punto del match prima di concluderlo anzitempo per raggiunto limite di falli; Gobbo, con un 1/2 a gioco fermo, siglerà invece l’ultimo prima dell’allungo definitivo dei padroni di casa che spaccherà la partita. Con 5’ ancora da giocare Borgaro conduce per 50-35 e si capisce che 15 punti, in una serata da percentuali scarse, difficilmente potranno essere recuperati. Gobbo realizzerà gli ultimi suoi 2 punti chiudendo da top-scorer una buona gara, finendo il match con 17 punti personali; lo stesso farà poco dopo Deandreis, meno preciso sotto canestro del solito ma comunque positivo con i suoi 12 rimbalzi e +18 di valutazione; si sbloccheranno poi Bisiach e Gobetti, autori rispettivamente di 4 e 3 punti per le ultime marcature ospiti della gara e per un punteggio finale che sancirà la meritata vittoria di Borgaro per 59-45.

Con i risultati delle avversarie descritti prima la classifica rimane decisamente enigmatica per qualunque pronostico. Al giro di boa del torneo l’unica certezza è l’assenza di qualunque potenziale tritura-campionato e che, finora, ogni tentativo di possibile allungo è sempre stato immediatamente soffocato dalle avversarie. Nel giro di due punti, ad oggi, si passa dalla testa del girone al mancato accesso alla post-season.
I Mooskins sono lì, ad una (o due) vittorie dalla cima della vetta e sono l’unica squadra delle 6 ad aver a disposizione nel girone di ritorno 5 scontri diretti in casa, con la sola, dura, trasferta di Venaria. Ma si sa, calcoli e pronostici non servono a nulla, in un girone così… figuriamoci.
Ora il gruppo di coach Ziino è atteso da 2 settimane di riposo da impegni ufficiali; tempo dunque per qualche riflessione sulla prima parte di stagione e per potenziare le proprie peculiarità; il prossimo turno vedrà i Mooskins recarsi a Vigliano dal Basket in Black per la rivincita della gara di andata, terminata con la vittoria corsara di viglianesi all’overtime.


Leggi il PLAY-BY-PLAY della gara

Leggi lo SCOUT della gara

Guarda il GRAFICO della gara

Interazioni

Aggiungi il tuo commento qui sotto:

Nome:
Codice:

Security Image


Smile:
smile crying wassat tongue wink rolling angry cool grimace hmm embarrassed dizzy devil mooskins basket fire party collision top biceps thumbsup horns clapping 
Testo:
   


Content Management Powered by CuteNews