Logo Mooskins
Banner Mooskins Sponsor

FINALE

ve, 31.mag

HUR 44  
MSK Mooskins Vercelli 49
COMMENTO | REFERTO | FOTO

FINALE

lu, 3.giu

MSK Mooskins Vercelli 65  
ASC 62
COMMENTO | REFERTO | FOTO

lu, 10.giu

h 21.00

Vercelli
MSK Mooskins Vercelli 45  
PAT 43
COMMENTO | REFERTO | FOTO

FINALE

gi, 20.giu

BKT 55  
MSK Mooskins Vercelli 48
COMMENTO | REFERTO | FOTO
A.S.D. Basket Mooskins Vercelli
01 Feb 2018
P icon

Grande vittoria dei Mooskins contro Venaria

Mooskins Vercelli - Venaria Reale Pall. 58-55
(parziali: 15-14, 13-10, 13-14, 17-17)

Mooskins Vercelli:
(2) Andrea Leone 4 p.ti, (3) Davide Simone 19 p.ti, (7) Andrea Deandreis 11 p.ti, (8) Lorenzo Cottone, (13) Loris Antona 1 p.to, (22) Francesco Bisiach, (24) Andrea Gobetti 5 p.ti, (25) Stefano Turcolin 4 p.ti, (27) Dario Gobbo 12 p.ti, (28) Mario Borri, (30) Alberto Alessio 2 p.ti, (32) Edoardo Leone.
Allenatore: Paolo Ziino.

Venaria Reale Pallacanestro:
(0) P. Biga, (4) L. Merlo 13 p.ti, (7) D. Ruggiero, (10) A. Merlo 6 p.ti, (12) G. Cirillo, (13) E. Mercadante 8 p.ti, (16) L. Varetto 8 p.ti, (17) A. Bottino 1 p.to, (18) S. Rosso 10 p.ti, (20) A. Lisa 2 p.ti, (21) M. Bonsignore 7 p.ti.
Allenatore: R. Greco.

Arbitri: sigg. Pescarolo Luca e Quattrocchi Simone.

Una bella serata per i Mooskins che, dopo due trasferte a vuoto, tornano alla vittoria in Promozione contro un Venaria mai domo.
I venariesi non erano certamente un avversario semplice per ritrovare il passo delle prime giornate: con soli 45,5 punti subiti a gara è per distacco la migliore difesa del girone e, nonostante la sconfitta del turno precedente, arrivava a Vercelli lanciatissima nei risultati e forte del suo secondo posto in classifica. Il fatto che i Mooskins siano riusciti a vincere segnando ben 13 punti in più di quelli concessi mediamente dai venariesi la dice lunga sulla grande prestazione fornita ieri sera dei ragazzi di coach Ziino.

I Mooskins partono subito bene, guidati da uno straripante Simone. Il capitano arancio-blu regala uno show in apertura da standing ovation, realizzando 3 triple su altrettanti tentativi, eludendo la buona marcatura ospite: per la prima marcatura viene assistito da un ottimo tracciante in angolo di Gobbo, che realizzerà poi il canestro successivo, per la seconda si inventerà uno step back da manuale (che gli varrà anche i complimenti del suo diretto marcatore), mentre per la terza tripla Simone sarà imbeccato fronte a canestro da Alessio. Tra le 3 realizzazioni non si può non segnalare il gesto difensivo, ancora del numero 3 arancio-blu, capace di sradicare letteralmente dalle mani il pallone all'avversario lanciato in terzo tempo in contropiede. Sull’11-5 il coach avversario è costretto al primo time-out della gara per studiare un piano per arginare l’impeto dei padroni di casa. La sosta non sortisce grossi effetti sulla gara, Simone è guardato a vista ma prima Deandreis, servito in piena area da un cioccolatino di Andrea Leone e poi ancora il capitano arancio-blu, ai liberi dopo un fallo su una penetrazione, portano a casa altri 4 punti. Due triple ospiti accorciano però il punteggio e la prima sosta arriva sul punteggio di 15-14.
Se da una parte Simone pare immarcabile, dall’altra è l’esplosivo playmaker Luca Merlo ad accentrare le preoccupazioni dei padroni di casa; con il canestro che apre il secondo quarto il numero 4 blu porta a 9 i suoi punti personali e guida i suoi al loro primo vantaggio. Passati sotto, ci pensa ancora Simone dalla lunetta a riportare avanti i suoi, con un nuovo 2/2 a gioco fermo, poi lascia il testimone a Gobetti, autore di un piazzato e una tripla per il nuovo +6 sugli avversari. Il Venaria è squadra tosta e in men che non si dica torna in vantaggio grazie ad un parziale di 0-8. Deandreis passa due volte dalla linea della carità per un 2/4, poi un piazzato a testa per Turcolin e Alessio firmano il contro-break finale del primo tempo, portando il punteggio all’intervallo sul 28-24.
Dopo la pausa lunga Simone scuote nuovamente gli ospiti con altri 4 punti, poi ancora Alessio e Deandreis, sempre da 2 punti, rispondono ai canestri del Venaria. La gara è in equilibrio assoluto, i possessi si alternano con un continuo botta e risposta e il vantaggio dei padroni di casa, in questa fase, non supera mai i due possessi. Andrea Leone a metà tempo sblocca il suo score, ma dall’altra parte è ancora Luca Merlo a tenere attaccati i suoi. Le difese fanno il loro dovere, infatti nei successivi 3’ non si segna né da una parte né dall’altra; a 2’ dal termine del terzo Deandreis fa ancora 1/2 dalla lunetta, poi Turcolin appoggia da sotto per il +5, sul capovolgimento di fronte accorcia nuovamente il Venaria prima degli ultimi 2 punti per parte, arrivati per i Mooskins da un passaggio in lunetta ancora al 100% di Simone. Con 10’ ancora da giocare il divario resta nullo: 41-38.
In apertura di quarto si lancia Bonsignore per gli ospiti, realizzando 5 punti in fila che riportano il Venaria a condurre. Gobbo non ci sta: il suo exploit vale 6 punti consecutivi per i Mooskins: per due volte il play arancio-blu impatterà il punteggio, prima in penetrazione, poi in lunetta dopo i due liberi di Rosso - che varranno l’ultimo vantaggio ospite - infine porterà definitivamente avanti i Mooskins sul 49-45 con un centro dalla media. Pur tornati in vantaggio il distacco non tranquillizza nessuno; il Venaria rimane sempre aggrappato e l’ombra dei supplementari inizia ad aleggiare sulla palestra. Antona realizza un libero per il +5, ma i venariesi rispondono con una tripla, Gobbo passa in lunetta per un altro 2/2 e gli ospiti rispondono con altri 3 punti consecutivi, Andrea Leone segna per i Mooskins ma gli avversari accorciano nuovamente a gioco fermo, infine Gobbo - per il decimo punto del suo straordinario quarto periodo - anticipa la nuova segnatura del Venaria. A 40” dal termine dei tempi regolamentari la situazione del punteggio è di 56-55.
La palla scotta, la difesa dei venaresi è tosta da superare, ma Deandreis subisce un fallo a bonus raggiunto; in lunetta si dimostra freddissimo nonostante il peso specifico della palla: è un 2/2 a gioco fermo fondamentale che annulla l’eventuale possesso della vittoria diretta per gli ospiti. Sul +3 per i Mooskins, gli ospiti possono solo provare a forzare la gara all’extra-time; Gobbo ci mette la mano per sporcare l’ultima azione avversaria, lasciando solo pochi secondi per concludere il tiro dopo la rimessa. Su una rimessa in gioco per cuori forti il tentativo di tripla degli ospiti si perde lontanissimo dal ferro e la gara termina sul 58-55.

Individualmente sono state eccellenti le prove di capitan Simone, che ha letteralmente spaccato la gara nella prima metà, chiudendo con un 8/8 a gioco fermo e soli 3':35" di riposo in panchina; di Deandreis, costante per tutta la partita e capace di controllare la mano per i liberi decisivi; di Gobbo, partito in sordina ed esploso nel finale quando più contava; di Andrea Leone, che ha lavorato nell’ombra portando ai compagni in dote una buona efficienza finale. Ma come in tutte le partite il merito dei risultati va a tutti, a chi fa l’exploit e a chi si fa trovare pronto al momento necessario.
La nota di merito più grande va comunque a Lorenzo Cottone, arrivato apposta dall’isola d’Elba per la gara, che si è sobbarcato una “trasferta” da Serie A più che da Promozione e che dimostra che al cuore mooskin non si comanda.
La vittoria, meritatissima, mantiene i Mooskins nelle prime posizioni della classifica ad una sola gara dal giro di boa del campionato. La prova fornita dai ragazzi di coach Ziino non può ormai esser definita straordinaria, perché è in linea con i risultati del proprio campionato, quello sì straordinario, che la squadra si è saputa costruire nonostante le varie difficoltà.
Il prossimo appuntamento con i Mooskins in Promozione sarà domenica 11 febbraio nella difficile trasferta di Borgaro contro il River, per l’ultimo testa a testa del girone di andata.

Grandi Mooskins!


Leggi il PLAY-BY-PLAY della gara

Leggi lo SCOUT della gara

Guarda il GRAFICO della gara

Interazioni

Aggiungi il tuo commento qui sotto:

Nome:
Codice:

Security Image


Smile:
smile crying wassat tongue wink rolling angry cool grimace hmm embarrassed dizzy devil mooskins basket fire party collision top biceps thumbsup horns clapping 
Testo:
   


Content Management Powered by CuteNews