Logo Mooskins
Banner Mooskins Sponsor

FINALE

ve, 31.mag

HUR 44  
MSK Mooskins Vercelli 49
COMMENTO | REFERTO | FOTO

FINALE

lu, 3.giu

MSK Mooskins Vercelli 65  
ASC 62
COMMENTO | REFERTO | FOTO

lu, 10.giu

h 21.00

Vercelli
MSK Mooskins Vercelli 45  
PAT 43
COMMENTO | REFERTO | FOTO

FINALE

gi, 20.giu

BKT 55  
MSK Mooskins Vercelli 48
COMMENTO | REFERTO | FOTO
A.S.D. Basket Mooskins Vercelli
22 Gen 2018
P icon

I Mooskins si impantanano ai liberi. Il Golden River passa all'overtime

Mooskins Vercelli - Golden River 53-57 d.t.s.
(parziali: 15-14, 9-11, 7-11, 18-13, 4-8)

Mooskins Vercelli:
(1) Paolo Ziino 16 p.ti, (6) Fabrizio Bonda 6 p.ti, (7) Andrea Guerra, (9) Marco Braghin, (17) Maurizio Rova 3 p.ti, (18) Paolo Barale 11 p.ti, (21) Luca Bottaro 10 p.ti, (42) Marco Vignaduzzo 4 p.ti, (43) Yann Tape, (44) Luca Barale 3 p.ti, (45) Valentino Bongiovanni, (91) Paolo Morandi.
Allenatore: Paolo Pontesilli.

Golden River:
(1) Davide Peroglio 10 p.ti, (3) Lorenzo Puccetti, (7) Marco Cusinato, (8) Gabriele Zocchi 7 p.ti, (11) Francesco Bellini 2 p.ti, (12) Andrea Bussacchetti 8 p.ti, (16) Daniele Fede 3 p.ti, (18) Pietro Comoglio, (20) Emanuele Zancato 2 p.ti, (21) Alberto Amerio 4 p.ti, (24) Mattia Ferraris 5 p.ti, (30) Mattia Crovero 16 p.ti.
Allenatore: Fabio Bobbio.

I Mooskins sperperano una vittoria di prestigio contro una delle capolista del campionato dilapidando un quantitativo enorme di liberi e gettando alle ortiche due degli ultimi possessi dei tempi regolamentari. Un netto passo avanti rispetto alla pesante sconfitta dell’andata, ma rimane l’amaro in bocca per la vittoria sfuggita.

La gara è stata combattutissima per tutti i 40’ di gioco; il Golden River scendeva a Vercelli con l’intenzione di riacciuffare Salus e Lombardi/Molino (entrambe con una gara in più) e parte subito forte. Una volta sbloccato il punteggio con la prima marcatura di Bonda, infatti, i dragoni dorati allungano subito il passo grazie ai canestri di uno scatenato Crovero e si portano velocemente in doppia cifra. I Mooskins, dopo un time-out “d’urgenza” chiamato da coach Pontesilli, riordinano subito le idee e controreplicano il break ospite riportandosi sotto grazie all’ottima difesa del pitturato, guidata da un Bottaro in gran spolvero, e ai canestri di Ziino e Bonda. Si capisce che i Mooskins hanno gambe per correre dietro ai ben più giovani avversari e con un canestro di Vignaduzzo e due liberi di Paolo Barale si portano in vantaggio, pur di un solo punto, a ridosso della prima sirena.
Dopo la prima pausa i sangiorgesi si rifanno avanti: la gara, pur sterile offensivamente rispetto al periodo precedente, è un botta e risposta continuo nel quale regna per lo più l’imprecisione: Luca Barale, Rova e Bottaro realizzano 3 punti a testa per gli unici 3 canestri di casa del quarto; ma anche sulla sponda opposta sono molti gli attacchi confusi. Una palla giocata malamente dai Mooskins nei secondi finali del tempo regala il contropiede agli avversari e il relativo controsorpasso, per il 24-25 dell’intervallo.
Il leitmotiv del secondo periodo continua anche nel terzo: le due squadre riescono meglio a chiudersi vicendevolmente gli spazi piuttosto che a realizzare canestri: ancora una volta saranno solo 3 i centri dal campo per i Mooskins, arrivati per mano di Bottaro, Ziino e Paolo Barale. In un momento di sterilità complessiva al Golden River basta siglare un paio di possessi in più per portarsi avanti di 5 lunghezze all’ultima sirena, che suona sul 31-36.
Forse con l’idea di aver prodotto l’allungo decisivo, i rossi ospiti rimangono spiazzati dall’intensità dei Mooskins nell’ultimo periodo. L’attacco dei padroni di casa torna ad essere efficace e 5 punti di Bottaro, 5 di Ziino e due bombe di Paolo Barale riportano avanti i Mooskins di 3 lunghezze con ormai solo un paio di giri di lancette sul cronometro. L’allungo degli arancio-blu, in realtà, sarebbe potuto però essere letale se si fossero sfruttati i tanti liberi fischiati: invece, a rotazione, saranno tantissimi i giri completamente a vuoto in lunetta. In aggiunta all’imprecisione ai liberi, una volta raggiunto il +3, negli ultimi 2’ di gioco si aggiungono anche due consecutive palle perse (malamente) a lanciare il contropiede ospite, che senza alcuno sforzo si ritrova dal baratro al +2 con poco più di un’azione a cronometro. La beffa della sconfitta diretta la evita Vignaduzzo realizzando un lay-up ad una manciata di secondi dal termine della gara e forzando la gara all’overtime, fermando il punteggio sul 49-49.
Con una doppia, reciproca, rimonta negli ultimi minuti è difficile capire da che parte stia l’inerzia della partita: i primi minuti del supplementare sono subito chiarificatori. Il Golden River, pur senza strafare, realizza una buona parte dei liberi a disposizione; i Mooskins, invece, continuano la loro incomprensione dalla linea della carità (a parte capitan Ziino che realizza un 4/4 nell’overtime), e quando Crovero realizza l’unico canestro dal campo del supplementare la gara virtualmente si chiude.

Come già detto in apertura i sentimenti per questa partita non possono che essere contrastanti: da una parte le sensazioni positive per aver saputo tenere testa ad una squadra comunque ottimamente attrezzata per il campionato CSI (ricordiamo che l’anno scorso l’ossatura della squadra aveva disputato il campionato di Prima Divisione), dall’altra la consistente amarezza per la sconfitta rimediata e soprattutto le modalità con le quali questa è arrivata.
Portiamo a casa un punto, che muove una classifica ferma da tanto tempo, ma potevano essere tre.
MVP di giornata: Bottaro, Ziino e Bonda.
Per i Mooskins di CSI il prossimo appuntamento sarà mercoledì 31 gennaio a Torino contro The Eagle House.

Interazioni

Aggiungi il tuo commento qui sotto:

Nome:
Codice:

Security Image


Smile:
smile crying wassat tongue wink rolling angry cool grimace hmm embarrassed dizzy devil mooskins basket fire party collision top biceps thumbsup horns clapping 
Testo:
   


Content Management Powered by CuteNews