Logo Mooskins
Banner Mooskins Sponsor

FINALE

ve, 31.mag

HUR 44  
MSK Mooskins Vercelli 49
COMMENTO | REFERTO | FOTO

FINALE

lu, 3.giu

MSK Mooskins Vercelli 65  
ASC 62
COMMENTO | REFERTO | FOTO

lu, 10.giu

h 21.00

Vercelli
MSK Mooskins Vercelli 45  
PAT 43
COMMENTO | REFERTO | FOTO

FINALE

gi, 20.giu

BKT 55  
MSK Mooskins Vercelli 48
COMMENTO | REFERTO | FOTO
A.S.D. Basket Mooskins Vercelli
30 Ott 2017
P icon

Grande esordio dei Mooskins di coach Pontesilli contro Ivrea!

Mooskins Vercelli - Canavese Basket 47-45
(parziali: 5-14, 14-5, 12-10, 16-16)

Mooskins Vercelli:
(00) Giacomo Mattea 19 p.ti, (1) Paolo Ziino 12 p.ti, (6) Fabrizio Bonda 3 p.ti, (17) Maurizio Rova, (18) Paolo Barale 6 p.ti, (20) Francesco Adinolfi 2 p.ti, (21) Luca Bottaro 2 p.ti, (22) Matteo Bisiach, (42) Marco Vignaduzzo 3 p.ti, (43) Yann Tape, (44) Luca Barale, (91) Paolo Morandi.
Allenatore: Paolo Pontesilli.

Canavese Basket:
(2) Stefano Marangon 2 p.ti, (5) Diego Bresatz 8 p.ti, (6) Piero Franciscono, (7) Fabrizio Mancini, (8) Marco Caserio 6 p.ti, (9) Daniele Chion Revel 5 p.ti, (10) Francesco Ciardullo 2 p.ti, (11) Paolo Agabio 3 p.ti, (14) Simone Agrave 2 p.ti, (16) Alessandro Sosso 9 p.ti, (19) Yuri Tealdo 8 p.ti.
Allenatore: Piero Piermattei.

Dopo un pre-campionato altalenante, i Mooskins bagnano l’esordio nel campionato CSI Open con una bella vittoria contro una coriacea Canavese Basket.
Con un record di 5 vittorie per parte, frutto di 5 anni di confronti sui parquet del CSI, alternati da “scoppole” ed imbarcate reciproche, ci si aspettava una gara in bilico, e così è stato, fino all’ultimo secondo.

La squadra di coach Pontesilli, nel primo quarto, paga subito il più classico degli impasse da debutto e si fa sorprendere dagli avversari, più concreti e distesi grazie anche alla rotonda vittoria del turno precedente.
I Mooskins, pur costruendo buone soluzioni, faticano a trovare la via del canestro: i tiri puliti di Paolo Barale e Tape, generalmente abituati a percentuali ben più edificanti, vengono puntualmente rigettati dal ferro, mentre gli eporediesi, alternando qualche piazzato ai lay-up nel pitturato di Sosso, iniziano a prendere il largo. Sulla prima sirena gli ospiti conducono per 5-14.
Nel secondo quarto i Mooskins si svegliano: capitan Ziino lotta come un leone a rimbalzo e chiude i conti con la sfortuna dei suoi dalla lunga realizzando una prima tripla; il bomber Mattea (solito mattatore di serata) lo segue con altre due “bombe”, ossigeno puro per gli arancio-blu; il rientrante Bonda garantisce un grande apporto di lucidità per tranquillizzare la squadra, mentre la difesa, che nel frattempo passa a zona, alza l’intensità: i due lunghi Adinolfi e Bottaro abbassano il passaggio a livello nel pitturato e costringono gli avversari ad affidarsi a soluzioni esterne. Il parziale del secondo quarto termina specularmente al primo e si arriva all’intervallo in perfetta parità sul 19; punteggio basso anche per queste latitudini cestistiche, che evidenzia qualche problema in attacco per entrambe le squadre, ma anche una buona intensità difensiva.
Dopo l’intervallo lungo la gara manterrà il più assoluto equilibrio fino alla fine. I locali, grazie alle penetrazioni di Mattea e Vignaduzzo, costringono gli avversari a qualche fallo di troppo, con conseguente passaggio in lunetta, purtroppo non sempre proficuo. Si sblocca anche Paolo Barale, che finalmente chiude i conti con la sfortuna di serata con un fondamentale 2/2 dall’arco. Nell’altra metà campo, invece, saranno soprattutto i canestri di Caserio e Tealdo a mantenere in corsa gli ospiti.
L’ultimo periodo si apre con i Mooskins avanti di soli 2 punti, vantaggio minimo non del tutto rassicurante a cospetto di una squadra ben rodata e di assoluta esperienza.
Consci della stella non brillantissima per i padroni di casa dalla linea della carità, i bianco-blu eporediesi concedono anche nel quarto periodo diversi passaggi in lunetta agli arancio-blu che però, nonostante lo stress da ultimo quarto, paradossalmente alzano le medie e restano avanti (10 degli ultimi 14 punti per i locali arriveranno proprio a cronometro fermo). Nell’altra metà campo sarà ancora soprattutto Sosso, con le sue percentuali letali dal gomito, a creare i maggiori grattacapi alla difesa locale. A 2’ dalla fine, giunti sul +7, i Mooskins sembrano aver fiaccato le velleità ospiti, che invece alzano il pressing e il forcing difensivo recuperando diversi palloni e costringendo i ragazzi di coach Pontesilli a soluzioni improvvisate. Un canestro dalla media di Bresatz tiene accesa la speranza bianco-blu, riportando lo scarto ad un solo punto con un pugno di secondi sul cronometro. Ziino sulla ripartenza subisce l’ultimo fallo tattico della gara e realizza un ulteriore punto per i moskini, mentre il tiro della disperazione sulla sirena di Chion Revel terminerà abbondantemente fuori.

Un buon debutto dunque, assolutamente positivo vista anche la sfortuna dell’annata trascorsa. Muovere subito la classifica, peraltro contro una avversaria certamente quotata per mantenere le prime posizioni playoff, non può essere che d’aiuto nel percorso di crescita di questa squadra, che comunque ha bisogno di lavorare ancora molto.

Un ringraziamento, in conclusione, va in primis al sig. Alberto, dirigente avversario, che visto l'improvviso problema al tavolo del refertista si è sacrificato con una serata di lavoro imprevisto; ma va anche ai tanti sostenitori giunti ieri per il debutto stagionale, in particolar modo al “LoveBot Team”, che hanno adornato la palestra con uno striscione di rara bellezza.

In ultimo un saluto va al moskino Francesco Adinolfi che, a causa di impegni lavorativi, è costretto a lasciare la squadra dopo una sola partita disputata. Un’assenza che peserà tanto sotto i tabelloni quanto all’interno dello spogliatoio.
Una carriera breve ma sfavillante quella di Francesco: chiude infatti da imbattuto la sua esperienza vercellese, e con il record assoluto di essere l’unico giocatore ad essersi dovuto assoggettare a tutte le angherie della preparazione atletica per poi liberare spazio nel roster all’inizio del campionato. E sì, nonostante il suo retaggio genovese, ha ampiamente adempiuto a tutti i suoi obblighi da rookie!
Arrivederci Frankie!!

Il prossimo appuntamento con il basket di CSI per i Mooskins sarà giovedì 9 novembre, ancora apposti ad una squadra canavese; questa volta in trasferta, i Mooskins faranno visita ai sangiorgesi del Golden River per la 3° giornata del campionato Open.



Interazioni

Aggiungi il tuo commento qui sotto:

Nome:
Codice:

Security Image


Smile:
smile crying wassat tongue wink rolling angry cool grimace hmm embarrassed dizzy devil mooskins basket fire party collision top biceps thumbsup horns clapping 
Testo:
   


Content Management Powered by CuteNews