Logo Mooskins
Banner Mooskins Sponsor

FINALE

ma, 10.dic

MSK Mooskins Vercelli 51  
LEI 52
COMMENTO | REFERTO | FOTO

FINALE

do, 15.dic

BAR 74  
MSK Mooskins Vercelli 48
COMMENTO | REFERTO | FOTO

lu, 16.dic

h 21.00

Vercelli
MSK Mooskins Vercelli -  
GRV -
COMMENTO | REFERTO | FOTO

gi, 9.gen

h 20.30

Torino
SSA -  
MSK Mooskins Vercelli -
COMMENTO | REFERTO | FOTO
A.S.D. Basket Mooskins Vercelli
06 Giu 2016
P icon

L'orgoglio nel 2º tempo non basta... Passano i Rices in Eccellenza

Mooskins Vercelli - Vercelli Rices 56-62
(parziali: 8-24, 9-8, 16-7, 23-23)

Mooskins Vercelli:
(1) Paolo Ziino 5 p.ti, (6) Fabio Sguazzotti, (12) Christian Novo 14 p.ti, (15) Edoardo Jacassi 7 p.ti, (18) Paolo Barale 3 p.ti, (22) Matteo Bisiach, (27) Yann Tape, (31) Omar Balocco Vercellotti, (35) Andrea Amatulli 13 p.ti, (42) Marco Vignaduzzo 6 p.ti, (45) Valentino Bongiovanni 1 p.to, (99) Federico Corona 7 p.ti.
Allenatore: Federico Corona.

Vercelli Rices:
(0) Edoardo Pessano, (4) Andrea Vallacchi 13 p.ti, (5) Giuseppe Gianotti 2 p.ti, (6) Gian Paolo Falaguerra 11 p.ti, (7) Alex Pomelari 9 p.ti, (9) Matteo Sarasso 8 p.ti, (13) Marco Baldrighi 2 p.ti, (15) Andrea Davin 6 p.ti, (16) Davide Rago 9 p.ti, (19) Luca Gaietta 1 p.to, (22) Claudio Beretta 1 p.to.
Allenatore: Edoardo Pessano.

Due quarti di blackout totale sulle due gare contro i Rices costano cari ai Mooskins, che mancano la promozione in Eccellenza proprio sul finale.
Davanti alla nutrita cornice di pubblico del “PalaPiacco” i Rices partono fortissimo dall’arco, realizzando una serie di triple che stordisce i padroni di casa. Nel tentativo di replicare immediatamente alle altissime percentuali ed ai costanti allunghi degli ospiti, i Mooskins finiscono per forzare ogni azione in attacco con infruttuose ed istintive scelte individuali. Risultato: i verde-oro chiudono il primo quarto 8-24, che uniti al gap di gara-1 significano una partenza ad handicap di 19 punti, da recuperare nei 30’ successivi.
Con le spalle al muro, nel quarto successivo i Mooskins tornano sul campo con un altro piglio; la difesa, già mutata negli ultimi minuti del primo periodo ad una ben più intensa difesa a uomo, regge bene i tentativi ospiti, ma l’attacco resta ancora piuttosto lento; in effetti i Mooskins all’intervallo si ritrovano con soli 17 punti realizzati ed un solo punticino rosicato agli avversari.

Durante l’intervallo i blu-arancio riescono finalmente a ricaricare le energie e soprattutto resettare la testa, rientrando dalla pausa determinati a tentare di ricucire il distacco. Ne esce una prova di grande orgoglio; una grande difesa con un pressing difficilmente osservabile a queste latitudini cestistiche ed un attacco altrettanto intenso, frutto del cambio di mentalità e del gioco decisamente più corale, ribaltano il trend della gara mandando in impasse i Rices, e la gara si riapre. A pochi secondi dal termine del terzo quarto i Mooskins chiudono un break di 15-4, prima che la tripla di Pomelari e il libero di Amatulli decretino il 33-39 finale.
L’ultimo periodo inizia sulla falsariga del terzo, i Mooskins restano lucidi, nonostante la stanchezza per la rimonta inizi a farsi sentire, e qualche problema di falli cominci a gestire le rotazioni su entrambe le panchine. A 5’ dalla fine il divario tra le due squadre si riduce ulteriormente ad un solo possesso (due considerando il risultato della gara di andata), ma un paio di rimbalzi offensivi ed un conseguente ritrovato equilibrio dei Rices annientano il tentativo di sorpasso locale. Si procede con replica e contro-replica ancora fino a 2’ dalla fine quando, con un gap negativo totale di 9 punti, i Mooskins provano a mandare sistematicamente ai liberi gli avversari che tuttavia riusciranno a mantenere il distacco.
Onore dunque agli avversari che in queste due gare così equilibrate sono riusciti a mantenere la lucidità più a lungo di noi Mooskins e a staccare il pass per l’Eccellenza.

Termina dunque una stagione lunga, logorante e intensa. Resta l’amaro in bocca per quanto di positivo c’è stato e, ad un passo dalla conclusione, è purtroppo sfumato.
Lo splendido e stra-dominato primo girone e la grande rimonta in classifica nel successivo avrebbero meritato una conclusione esultante. Resta tuttavia innegabile l’ulteriore miglioramento rispetto alla stagione scorsa, motivo in più per spronarci a ricominciare da qui, chiarendo cosa ha e cosa non ha funzionato, per provare a migliorarsi ancora l’anno prossimo.

Buona estate (e buon campetto) a tutti, Mooskini!

Interazioni

Aggiungi il tuo commento qui sotto:

Nome:
Codice:

Security Image


Smile:
smile crying wassat tongue wink rolling angry cool grimace hmm embarrassed dizzy devil mooskins basket fire party collision top biceps thumbsup horns clapping 
Testo:
   


Content Management Powered by CuteNews